Barolo – Barbaresco

Se si dice Langhe, si dice Barolo. Fino a pochi mesi fa non avevo assolutamente idea che il vino Barolo nascesse nel suo omonimo comune e non avevo assolutamente idea che fosse un borgo così bello. IMG_3717Barolo è un paese molto simile agli altri vicini: domina una collina, ha un castello, è circondato da vitigni ed è pieno di cantine ed enoteche, ma la sua fondamentale peculiarità è quella di ospitare il WiMu, ossia il Museo del Vino, inaugurato nel settembre 2010. Il museo si trova all’interno del castello di Barolo ed è un’esperienza assolutamente da provare. Diverso dai soliti musei didattici e a volte noiosi, offre un’avventura totalmente sensoriale. La visita si snoda in più sale, su diversi piani del castello che offrono la possibilità di poter interagire con il vino e la sua storia. IMG_3629Il vino viene raccontato dalle sue origini antichissime, quando era il nettare delle divinità; la prima sala è infatti chiamata ‘Il bar delle divinità’ e rappresenta tutte le religione dietro ad un bancone per condividere lo stesso piacere ultraterreno.

Il vino è delle donne, delle sacerdotesse che lo custodivano nell’antica Babilonia come bevanda sacra e proibita, ma se la sacerdotessa avesse aperto una taverna sarebbe stata arsa viva e se la cameriera avesse sbagliato la mescita sarebbe stata punita con l’annegamento.

Il vino è degli uomini, dei re e dei faraoni nelle grandi civiltà dell’Oriente, di tutti nell’antica Grecia. Il vino ha creato Dionisio e Bacco.

IMG_3634

Al WiMu si passeggia attraverso le nebbie delle Langhe, si viene bagnati dalla rugiada dei vitigni, si sale su una specie di giostra che collega le stagioni ai raccolti, si impara come il vino ha avuto una parte fondamentale nella storia, nell’arte e nella cucina, nella letteratura, nei film e nella musica.

IMG_3638

L’ultima sezione del museo è dedicata alla storia del castello e ai marchesi Falletti di Barolo, a Carlo Tancredi e a Silvio Pellico.

Altra immancabile tappa a Barolo, è la cantina Borgogno, che si trova proprio nel centro del paese. Il nome Borgogno è sinonimo di ottima qualità dal 1761, anche se i francesi nel 1955 hanno cercato di boicottarlo, dichiarando che la casa stava volutamente confondendo i consumatori utilizzando in etichetta il marchio Borgogno, troppo simile a Borgogna, ossia la regione vitivinicola d’Oltralpe. Il tutto verrà risolto in Tribunale e la cantina potrà continuare a sfoggiare orgogliosa sulle sue bottiglie il nome del suo fondatore, Giacomo Borgogno.

IMG_3621

Ho degustato un Barolo del 1998, versato nel bicchiere con un apposito colino per trattenere eventuali sedimenti. Ottimo vino e curioso il fatto che venga fatto pagare al calice un euro in più ogni anno che invecchia; questo infatti era ben 16 euro al calice, ma sono stati soldi assolutamente ben spesi! All’interno del negozio si può trovare veramente di tutto, per tutti i gusti e tutte le tasche. Inoltre le etichette Borgogno sono davvero ben fatte e particolari. I miei acquisti sono stati il mitico NO NAME e un Barolo riserva del 2007.

IMG_3622

———————————————————

Barbaresco è un altro piccolo borgo a pochi chilometri da Barolo, il cui nome deriva da “barbarica silva”, proprio perchè un tempo era una distesa di foreste occupate da popolazioni celtico-liguri e successivamente bonificate dai Romani. Elemento assolutamente caratterizzante di questo paese è la chiesa del XVIII secolo, sconsacrata nel 1986 e divenuta la sede dell’Enoteca Regionale del Barbaresco. IMG_3691Qui ben 112 produttori espongono i loro vini. La chiesa era stata dedicata a San Donato, eletto come protettore dei raccolti. Davvero particolare entrare in una chiesa e trovare al posto dell’altare un bancone dove degustare ottimo vino e alle pareti scaffali zeppi di bottiglie invece di cupi confessionali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...