Senes – Argiolas

Argiolas è uno dei marchi che meglio racchiude l’essenza dei rossi sardi. Austeri come gli abitanti, caldi come il clima, intriganti come i paesaggi, avvolgenti come l’atmosfera dell’isola. Argiolas, cantina di Serdiana, provincia di Cagliari, ha una storia centenaria che nasce nel 1906, da un’idea di Antonio Argiolas, e continua ad oggi con la terza generazione. Storia centenaria come centenari sono i Sardi. Curiosità: qui la longevità è la più alta del mondo! E’ quello che risulta dal progetto AKeA dell’Università di Sassari che ha studiato lo stile di vita di più di 3.000 centenari dell’isola, tra cui anche il patriarca Antonio Argiolas (102), per scoprirne il segreto. Ironia della sorte, ciò che li accomunava era la grande passione per un’eccellenza sarda, il Cannonau, vitigno con la maggiore concentrazione di polifenoli. Il progetto Senes nasce proprio dalla volontà di rendere omaggio al fondatore Antonio, raccontando la storia di 11 centenari come lui, rappresentati in un libro fotografico che ritrae con disarmante semplicità l’amore per la vita e per la propria terra.

Senes non è però solo un viaggio visivo attraverso i valori di un popolo, Senes è la massima espressione di un Cannonau ricercato, che nel 2012 ha saputo dare il meglio di sè. Geniale l’etichetta che rappresenta il genoma, ossia tutte le informazioni genetiche dell’essere umanoDSC_0451, ma al tempo stesso, con il suo rigoroso ordine, ricorda anche i filari delle vigne. L’argento è evocativo di un’età matura raggiunta, arricchita dall’oro di esperienze e cultura.

Questo vino nasce da terreni di marne calcaree, da viti mature che danno una produzione limitata, ma intensa. Ci vuole esperienza e saggezza per produrre grandi cose.

Si presenta di un rosso rubino intenso, con sfumature granate; intenso è anche a naso, richiama le spezie, sopratutto il pepe nero, e il tabacco. Mantiene un’ottima eleganza che si ritrova poi in bocca, qui tutti i suoi elementi si fondono in equilibrio. La persistenza è decisa, ha una buona struttura, è caldo e i tannini sono morbidi.

DSC_0457.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...